Cos’è l’infertilità maschile

Dal punto di vista medico si parla di infertilità maschile quando l’uomo ha una ridotta capacità riproduttiva, per un’insufficiente produzione di spermatozoi o per anomalie nella qualità degli spermatozoi prodotti. L’infertilità di una coppia sessualmente attiva viene accertata quando dopo 12 mesi di rapporti intenzionali non protetti non si riesce ad ottenere una gravidanza. 

Esistono due tipi di infertilità:

  • infertilità primaria quando l’uomo non ha mai fecondato una donna
  • infertilità secondaria quando l’uomo ha già indotto una gravidanza precedentemente

In questo video il dott. Alessandro Valdiserri parla delle cause più comuni e delle possibili soluzioni a cui una coppia può ricorrere per problemi di questa natura.

 
 

Il dott. Valdiserri è specializzato in Andrologia e nello specifico nei problemi di sterilità di coppia.

Clicca qui e richiedi un appuntamento per una consulenza

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *